IL TUO SITO È RESPONSIVE?

IL MOBILEGEDDON DI GOOGLE

Da martedì 21 aprile, Google ha aggiornato in tutto il mondo il suo algoritmo di ricerca su mobile dando la priorità ai siti ottimizzati per smartphone e tablet. Questo vuol dire che un sito ben indicizzato e tradizionalmente posizionato in testa ai risultati potrebbe scivolare di numerose posizioni nelle ricerche se non risulta facilmente fruibile su piccoli schermi. Si tratta di una novità non da poco per tutte le realtà che si affidano a Google per attirare visitatori e, soprattutto, potenziali acquirenti di prodotti e servizi venduti online. Da parte sua Google altro non sta facendo che adeguarsi alla crescita del traffico mobile, pari circa al 60% del totale.

A Gennaio 2015 il 40,5% degli italiani ha effettuato l’accesso tramite dispositivi mobile.

Per i siti eternamente impegnati nella scalata dell’algoritmo, testi troppo piccoli, link non accessibili e proporzioni sballate a fronte di accessi da diversi dispositivi potrebbero tramutarsi in un crollo degli accessi. Come se, per fare un paragone con il mondo offline, la strada in cui si trova un negozio venisse chiusa da un momento all’altro.Per prevenire queste problematiche consigliamo di intervenire quanto prima; la nostra agenzia ha le competenze tecniche per adeguare la vostra identità web alle direttive di Google ed ottimizzare la presenza online ai nuovi standard. Offrire ai propri utenti un sito fruibile dai dispositivi mobile permette di incrementare il numero di conversioni e quindi di acquisire nuovi potenziali clienti.

Se hai bisogno di supporto nel rendere il tuo sito mobile-friendly chiedi l’aiuto di un esperto, contattaci!

FAI QUI IL TEST DI COMPATIBILITÀ DEL TUO SITO

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento